Parola del Coach - 20 Mar. 2022

postpartita 200322

“Riguardo a ieri, innanzitutto, faccio i complimenti agli avversari che hanno disputato una grande partita, conquistando meritatamente la vittoria. Noi, al contrario, abbiamo giocato commettendo troppi errori, i quali in un incontro del genere si pagano a caro prezzo e non ti permettono di ribaltare il risultato.

In settimana avevamo parlato dell’esperienza e dell’indiscutibile qualità della squadra che avremmo affrontato, questi aspetti, infatti, sono emersi per larghi tratti del match. Noi siamo stati sicuramente bravi  a partire con il piede giusto impattando positivamente la gara, però un quarto e mezzo giocato intensamente non è bastato. 

Milano ha dimostrato i propri pregi, togliendoci sicurezza, ritmo ed annichilendo così il nostro piano partita; ciò dimostra che abbiamo commesso un errore di ingenuità, lasciando prematuramente l’iniziativa e l’andamento dell’incontro nelle mani avversarie. 

Questa partita ci deve servire da lezione: siamo solo alla terza giornata di questo girone e dobbiamo capire che è necessario essere pronti a faticare per tutti i quattro periodi, soprattutto quando affrontiamo formazioni esperte che fanno valere tutti i loro attributi nell’arco della gara. 

Noi dobbiamo essere più sereni e più tranquilli a fronteggiare i momenti negativi, senza farci prendere dal nervosismo e dallo scoraggiamento. Le avversarie di questa fase sono tutte squadre importanti, per questo sarà decisivo, partita per partita, dimostrare una crescita dal punto di vista mentale, la quale è lo step su cui dobbiamo continuare a lavorare tanto per giocarci le nostre carte senza rammarico.

Ieri, indubbiamente, ha prevalso la frenesia che ad un certo punto ci ha fatto smarrire lucidità: abbiamo sprecato buone occasioni in attacco, riscontrando defaiances e disattenzioni difensive che ci hanno punito.

La parola d’ordine per i prossimi appuntamenti, che ci vedranno impegnati in un trittico di gare esterne, una più tosta dell’altra, sarà appunto “determinazione”, unita alla maturità con cui affrontiamo gli avversari per tutta la durata del match. Si tratta di un aspetto su cui ci concentreremo già da domani, quando torneremo in palestra per rivedere ciò che ieri non ha funzionato. 

Come al solito, testa bassa e lavoriamo per migliorarci.”

– Coach Vincenzo Lovino nel post-partita 🖋